Nell’ambito di questa giornata di festa nazionale, il Consiglio Direttivo e tutti i Soci dell’APSEC-LECCE  rivolgono al Sindaco di Nafplio  Dimitris Kostouros, alla Presidente del Club per l’UNESCO di Nafplio Prof.ssa Mary Marouli Zilemenu e all’Ambasciatore Tassos Varelas i più sentiti Auguri.

Bandiera Greca Issata sul Peloponneso
Bandiera Greca Issata sul Peloponneso

La festivitá commemora l’inizio della guerra per l’indipendenza dagli ottomani, avvenuta a Patrasso il 25 marzo del 1821. L’atto solenne della Rivoluzione inizia con Germanos il metropolita  di Patrasso che benedice gli insorti greci.

Eroi della Rivoluzione greca come Theodoros KolokotronisAlexandros Ypsilanti e Giovanni Capodistria, diedero un contributo notevole con le loro azioni epiche.

É da ricordare, inoltre, che gli ottomani da quattro secoli occupavano il territorio greco.

Durante la rivoluzione greca contro la dominazione ottomana si scrissero fiumi di pagine gloriose, a volte intrise di sangue per la lotta alla libertá, della storia ellenica. Condottieri e capitani irriducibili, uomini valorosi e coraggiosi combatterono e immortalarono l’idea di un popolo libero, anche attraverso le loro gesta: ovviamente il sogno di questi eroi era quello essenzialmente di una Grecia libera e indipendente.

Questa ricorrenza nazionale in Grecia rappresenta una giornata ricca di patriottismo, assieme a quella del 28 ottobre del Giorno del No (in greco: To Ochi), (che commemora invece il Rifiuto all’ingresso delle truppe italiane in Grecia, nel 1940), ed è caratterizzata, tra l’altro, da sfilate, canti e vari ricordi di quell’epoca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllo * Time limit exceeded. Please complete the captcha once again.